Viaggio in Friuli, tra mare e colline

564.00

Luogo partenza: Mantova
Partenza: dal 18 al 20 ottobre 2024
Durata: 3 giorni/2 notti
Quota di partecipazione: 564 euro

Categorie: ,

Descrizione

Un viaggio all’insegna della varietà: dagli strepitosi mosaici di Aquileia a Trieste, la città “pensosa e schiva” che racchiude in sé la classe mitteleuropea e la luce del Mediterraneo, fino alla deliziosa Cividale del Friuli, capitale del primo ducato Longobardo in Italia, per terminare con Gradisca, il borgo friulano fortificato.

E poiché il Friuli è anche terra di tradizioni gastronomiche e vitivinicole, non potrà mancare una degustazione di vini e buon cibo presso l’elegante Castello di Spessa, immerso nel cuore del Collio Goriziano

Dal 18 al 20 ottobre 2024

Primo giorno – venerdì 18/10/2024: Mantova → Aquileia → Trieste

Partenza dal luogo e all’orario prestabilito in direzione Aquileia, antico porto romano, oggi famosa per i suoi mosaici paleocristiani.

All’arrivo, incontro con la guida e visita dello straordinario complesso basilicale, il più grande e ammirato monumento dell’antica Aquileia. Il vero gioiello della Basilica è il mosaico pavimentale, che ricopriva le due grandi aule di culto costruite nei primi anni del IV secolo. Il mosaico dell’aula meridionale, che è quella che corrisponde all’attuale basilica, con i suoi 750 mq è il più vasto del mondo occidentale cristiano e sorprende per la ricchezza e la precisione dei particolari.
L’aula nord corrisponde invece all’attuale cripta degli scavi: alcuni dei mosaici superstiti, visibili intorno alle fondamenta del campanile costruito all’inizio dell’XI secolo, sono particolarmente accurati e ancora misteriosi nella loro simbologia. La cripta degli affreschi, invece, risale al IX secolo ed è decorata con immagini del XII secolo che presentano un singolare connubio tra le arti cristiane d’Oriente e d’Occidente.
Il complesso basilicale comprende inoltre il Battistero e la sua aula sud.

Pausa pranzo libera.

Proseguiremo poi verso il Castello di Miramare, alle porte di Trieste.

Situato in posizione stupenda su un promontorio roccioso e proteso nel Golfo di Trieste, il castello venne costruito tra il 1856 e il 1860 come residenza per l’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo e per sua moglie Carlotta del Belgio. L’arciduca seguì personalmente sia la progettazione della dimora che l’allestimento del vasto parco (oltre 22 ettari), un giardino all’inglese e all’italiana, ricco di piante rare, sculture e laghetti, che scende con ampi gradoni verso il mare.

Al termine della visita, trasferimento in bus verso il centro della città. Check-in hotel 4*.

Cena in ristorante vicino all’hotel e pernottamento.

Secondo giorno – sabato 20/10/2024: Trieste

Dopo la prima colazione, incontro con la guida e inizio della visita della città.

Ci dirigeremo verso il Colle di San Giusto, un colle molto amato dai triestini, centro della storia e della vita cittadina, dove tutto si incrocia e ritrova.

Scopriremo la parte romana, con Il teatro romano, risalente alla fine del I secolo a.C., forse la testimonianza più suggestiva dell’antica Tergeste; il “primum templum et Cathedrale” di Trieste, quella chiesa di San Silvestro, che un po’ per forme e stile ricorda la basilica di San Giusto, che troveremo alla fine della nostra salita e l’Arco di Riccardo, risalente alla seconda metà del I secolo a.C. antica porta cittadina o forse ingresso monumentale ad un tempio.

Dalla cima, dominata dal castello e dalla cattedrale di San Giusto, si ha una vista spettacolare e molto romantica sull’entroterra e sul golfo. Accanto al Castello di San Giusto, simbolo della città, svetta la Cattedrale di San Giusto nata dall’unione di due basiliche.

La sua particolarità è il bellissimo rosone gotico in pietra bianca.

Sul Colle di San Giusto è possibile ammirare anche il Foro, la Basilica Forense e il Tempio Capitolino.

Dopo la parte romana e medievale, si proseguirà con il quartiere conosciuto come Borgo Teresiano caratterizzato dal pittoresco Canal Grande, ideato all’epoca per far arrivare le navi sino in centro città.  Arrivati alla fine del Canale visiteremo le chiese ortodosse e poi la Piazza della Borsa, con i suoi bellissimi palazzi, Piazza Verdi dove sorge il teatro omonimo e la Piazza Unità d’Italia a pianta rettangolare, con gli eleganti palazzi che la circondano e l’apertura verso il Golfo di Trieste, una delle piazze aperte sul mare più grande d’Europa, definita anche il salotto di Trieste.

Durante il nostro tour della città, non mancheranno le soste nei Caffè Storico Letterari, vere e proprie istituzioni come lo è anche il rito del caffè. Solo per citarne alcuni: il Caffè San Marco, splendido caffè in stile secessione Viennese aperto nel 1914 e da quel momento meta di intellettuali e giovani irredentisti, il Caffè Tommaseo, il più antico della città e il Caffè degli Specchi, da sempre considerato il salotto di Trieste.

Pranzo e cena liberi. Pernottamento in hotel.

Terzo giorno – domenica 20/10/2024: Trieste Cividale del Friuli → Il Collio Gradisca Mantova

Dopo la prima colazione, partenza per Cividale del Friuli, uno dei borghi più interessanti del Friuli.

Fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii, da cui viene il nome Friuli, nel 568 d.C., Cividale divenne sede del primo ducato longobardo in Italia e in seguito, per alcuni secoli, residenza dei Patriarchi di Aquileia.

Arrivando a Cividale, si attraversa il Ponte del Diavolo sul Natisone.

La leggenda narra che per costruirlo gli abitanti di Cividale abbiano chiesto aiuto al diavolo in persona, che però volle in cambio l’anima della prima persona che l’avesse attraversato.

I cividalesi lo beffarono facendo passare un animale. La popolazione si salvò e il ponte trovò un nome appropriato.

Passeggiata guidata nella città vecchia, dove la storia ha lasciato varie tracce dei tempi antichi: non solo il tempietto Longobardo, una delle più straordinarie e misteriose architetture alto-medievali occidentali, l’altare di Ratchis e la fonte battesimale di Callisto, ma anche altri piccoli tesori sparsi, che hanno fatto entrare il centro di Cividale nella lista dei Patrimoni dell’Unesco.

Al termine della visita, ci sposteremo con il bus nella zona del Collio, una zona collinare divisa tra Italia e Slovenia.

Il Collio è un territorio unico, zona di coltura della vite fin dai tempi remoti e di produzione di pregiati vini ai quali, fra i primi in Italia, è stata riconosciuta fin dal 1968 la denominazione d’origine controllata.

Ammirando lo splendido paesaggio, che si presenta come un susseguirsi di dolci colline scandite da piccoli borghi e vigneti, raggiungeremo il Castello di Spessa, che si erge elegante a Capriva del Friuli, nel cuore del Collio goriziano, immerso nel verde di un magnifico giardino all’italiana.

Qui visiteremo la cantina medievale di invecchiamento del Castello e a seguire degustazione di n° 3 vini con buffet di prodotti tipici, nei Saloni del Castello.

Al termine di questa indimenticabile esperienza, lasceremo il castello e, prima di iniziare il viaggio di ritorno a Mantova, faremo una sosta a Gradisca d’Isonzo, considerata tra i borghi più belli d’Italia, un raffinato salotto barocco, protetto dalle mura erette nel 1479 dai Veneziani contro gli assalti turchi, con un centro elegante, su cui si aprono severi palazzi, ammorbiditi da tracce barocche, testimoni di quattro secoli di influenza asburgica.

Al termine della nostra passeggiata, partiremo per il rientro a Mantova previsto in serata.


Quota individuale di partecipazione (min. 20 persone): euro 564,00

La quota comprende:

  • Viaggio in pullman ad uso riservato
  • Tour leader per tutta la durata del viaggio
  • 2 pernottamenti in camera doppia presso Hotel 4* a Trieste con trattamento di pernottamento e prima colazione
  • Tassa locale di soggiorno
  • Cena in ristorante con menù a base di piatti tipici
  • Visita guidata del Complesso basilicale di Aquileia
  • Visita guidata del Castello di Miramare
  • Intera giornata di visite guidate a Trieste
  • Intera giornata di visite guidate a Cividale del Friuli, zona del Collio e Gradisca di Isonzo
  • Visita della Cantina medievale del castello di Spessa e degustazione vini con buffet di prodotti tipici
  • Ingressi (Complesso Basilicale di Aquileia, Castello di Miramare, Tempietto Longobardo)
  • Assicurazione medico bagaglio

La quota non comprende:

  • Pasti e bevande non menzionati alla voce la “quota comprende”
  • Quanto non espressamente menzionato alla voce la quota comprende

Supplementi:

  • Supplemento camera doppia uso singola euro 132,00
  • Assicurazione annullamento per sistemazione in camera doppia euro 22,00
  • Assicurazione annullamento per sistemazione in camera singola euro 26,00
Per confermare l’iscrizione è necessario versare un acconto di euro 200,00 per persona entro il 27 giugno 2024.

N.B.:

  • Per motivi organizzativi, l’ordine delle visite potrebbe essere modificato in loco, mantenendo inalterato il contenuto del viaggio.
  • Eventuali intolleranze o allergie alimentari vanno segnalati all’atto della prenotazione. Sarà nostra cura, fare tutto il possibile per ottenere la disponibilità dei ristoratori.
  • Nel caso di mancato raggiungimento di min. 20 partecipanti, Cosmik Tours si riserva la possibilità di rivalutare la quota di partecipazione o annullare l’iniziativa.

Penali:

  • Dalla conferma a 60 giorni (lavorativi) à 30%
  • Da 59 a 30 giorni (lavorativi) à 60%
  • Da 29 a 15 giorni (lavorativi) à 80%
  • Da 14 a 0 giorni (lavorativi) à 100%

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Viaggio in Friuli, tra mare e colline”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *