Lazio da scoprire – 25/28 aprile 2024

648.00

Luogo partenza: Mantova
Partenza: 25 aprile 2024
Durata: 4 giorni/3 notti
Quota di partecipazione: 648 euro per persona

Categorie: ,

Descrizione

Lazio da scoprire

25 – 28 aprile 2024

Quattro giorni in Lazio, alla scoperta di tanti tesori imperdibili di questa regione: il parco archeologico di Ostia antica, il Giardino di Ninfa, borghi medievali e abbazie cistercensi.

Primo giorno giovedì 25 aprile 2024: Mantova –> Anagni –> Fiuggi

Incontro a Mantova all’orario e nel luogo prestabilito e partenza per Anagni. Soste lungo il precorso. Pranzo libero.

All’arrivo ad Anagni, incontro con la guida e inizio della visita della cittadina nota anche come “città dello schiaffo”.
Anagni fu definita dallo storico tedesco Gregorovius “una delle più belle terrazze d’Europa”.
La città è impreziosita da alcuni dei più importanti e rimarchevoli complessi architettonici medievali d’Italia come la Cattedrale di Santa Maria, risultato di differenti fasi di costruzione.

Nel 1160, Alessandro III vi scomunicò l’imperatore Federico Barbarossa e vi fu eletto papa Innocenzo IV.
La cripta conserva un ciclo di affreschi per complessivi 540 mq, (1104 -1255), raffiguranti scene dell’Antico e Nuovo Testamento, i cui colori, lo stato di conservazione e il programma iconografico sono talmente belli da farla definire “la Cappella Sistina del Medioevo”.
Degni di nota sono anche il Palazzo della Ragione, il Palazzo di Bonifacio VIII, teatro di importanti avvenimenti storici come il famoso “schiaffo”, e Casa Barnekow, un palazzo medievale comprato e ristrutturato verso il 1850 dal pittore svedese Barnekow, dove pare abbia alloggiato anche Dante Alighieri.

Al termine della visita, partenza per Fiuggi.

All’arrivo, check-in in hotel**** e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento in hotel.

Secondo giorno venerdì 26 aprile 2024: Fiuggi –> Abbazia di Casamari –> Alatri –> Abbazia di Trisulti –> Fiuggi

Prima colazione in hotel.

La giornata sarà dedicata alla scoperta di alcuni tesori della Ciociaria.
Inizieremo con la visita dell’Abbazia di Casamari, uno degli esempi più antichi e importanti dell’architettura gotico-cistercense: il complesso che si trova nel territorio di Veroli (FR), è stato edificato in corrispondenza del toponimo romano di Casa Marii, in riferimento al luogo nativo del celebre condottiero Gaio Mario. L’abbazia, fondata dai benedettini nel 1035, fu poi ricostruita dai seguaci di San Bernardo che vi si insediarono nel 1140 e presenta ancora integri la chiesa monumentale, il chiostro, la sala capitolare e il refettorio.

Da Casamari, ci sposteremo ad Alatri, nota come la “Città dei Ciclopi” per l’eccezionale stato di conservazione dell’Acropoli della Civita, uno dei maggiori esempi di architettura antica in Italia e simbolo delle “città megalitiche” laziali.
Attualmente il centro storico, di tipico impianto medievale con le vie strette e intricate, si imposta sull’insediamento preromano ed è suddiviso in nove rioni.
Molti sono i monumenti di grande interesse come la Cattedrale di San Paolo, che accoglie il Miracolo dell’Ostia Incarnata, un prodigio eucaristico avvenuto nel 1228, il Palazzo Gottifredo, sede del Museo Civico, e il Chiostro di San Francesco, in cui è stato rinvenuto il misterioso affresco del Cristo nel Labirinto.

Dopo una passeggiata guidata nel paese e una pausa per il pranzo libero, nel pomeriggio visiteremo la Certosa di Trisulti, a 800 m. d’altezza, circondata dai boschi.
Cenobio benedettino fondato intorno all’anno Mille, per volere di papa Innocenzo III, nel 1204 l’abbazia e i beni passarono ai Certosini, che curarono la costruzione di un nuovo monastero più conforme alla loro vita e regola monastica: attualmente si presenta come un complesso organico di edifici, viali e giardini. Degni di visita sono gli antichi chiostri, l’antica Foresteria in stile romanico-gotico, oggi sede dell’importante biblioteca che vanta oltre 36.000 volumi, la chiesa abbaziale dedicata a S. Bartolomeo, rimaneggiata nel corso dei secoli, con facciata neoclassica e al cui interno, si possono ammirare dipinti di Filippo Balbi, e affreschi di Giuseppe Caci. Un’attenzione particolare va alla Sagrestia, notevole per gli arredi e gli affreschi dedicati alla vita della Vergine, ma soprattutto alla Farmacia, arredata con mobili e scaffalature settecenteschi con vasi originali in vetro e ceramica, e decorata con suggestivi affreschi alla pompeiana da Giacomo Manco.
Per la varietà di stili e di temi, per l’importanza storica ed artistica, la Certosa di Trisulti, abitata e gestita dai padri Cistercensi dal 1947, fu dichiarata Monumento Nazionale già nel 1890.

Al termine della visita, rientro a Fiuggi. Tempo a disposizione per una passeggiata in centro storico o per un po’ di relax. Cena e pernottamento in hotel.

Terzo giorno sabato 27 aprile 2024: Fiuggi –> Abbazia di Fossanova –> Sermoneta –> Giardino di Ninfa –> Abbazia di Valvisciolo –> Latina

Dopo la prima colazione e il check-out, partenza in bus per raggiungere l’Abbazia di Fossanova, nei pressi di Priverno, il più antico esempio di architettura gotico-cistercense in Italia.

Costruita sui resti di una villa Romana di epoca repubblicana, divenne prima monastero benedettino, e successivamente cistercense, uno dei rari esempi in Italia di architettura religiosa spiccatamente gotica, davvero un unicum dal valore inestimabile.
L’Abbazia è costituita da un nucleo principale che comprende gli edifici della Chiesa di Santa Maria e il Chiostro, attorno al quale si sviluppano gli altri ambienti come il Refettorio, la Sala Capitolare, l’Infermeria dei monaci e la Casa dell’Abate, dove morì San Tommaso d’Aquino nel 1274.

Proseguiremo quindi per l’antico borgo di Sermoneta, che grazie alla famiglia Caetani, divenne un importante centro urbano, prima medioevale poi rinascimentale: il Castello Caetani, dove soggiornarono pontefici e sovrani, è uno dei più noti esempi di architettura difensiva del Lazio e domina il paese e l’intero Agro Pontino.

Pausa per il pranzo libero.

Il pomeriggio sarà dedicato alla visita dell’Abbazia di Valvisciolo e del Giardino Di Ninfa.

L’ Abbazia di Valvisciolo è tra i monumenti italiani che conservano le tracce più evidenti e misteriose del passaggio dei Templari che vi s’insediarono probabilmente tra XIII e XIV secolo, come provato sia dalla croce templare ivi scolpita, sia da altre numerose e suggestive tracce. Oggi nell’abbazia risiedono monaci cistercensi della congregazione di Casamari, che producono e vendono ottimi prodotti locali miele e liquori a base di erbe.

Il Giardino di Ninfa è il giardino classificato dal New York Times tra i più belli e romantici giardini del mondo e dichiarato Monumento naturale della Regione Lazio: otto ettari di pura bellezza dove prosperano 1300 specie di piante immerse tra ruscelli e ponti giapponesi.

Al termine delle visite, ci sposteremo a Latina per il check-in in hotel ****. Cena e pernottamento in hotel.

Quarto giorno domenica 28 aprile 2024: Latina –> Ostia –> Mantova

Prima colazione in hotel. Dopo il check-out, partenza per Ostia Antica.

All’arrivo, incontro con la guida e inizio della visita del Parco Archeologico.

Nonostante più della metà della città sia ancora sepolta, l’attuale percorso di visita offre una strepitosa testimonianza della vita quotidiana antica.

La nostra visita si baserà su una selezione di aree e edifici del sito archeologico che meglio illustrano la vita quotidiana della città: il teatro, le terme, le domus e le insulae, il foro ecc. Oltrepassata la Porta Romana procederemo lungo il Decumano Massimo, principale asse viario cittadino, fiancheggiato da portici imponenti e da alcuni dei più grandiosi edifici pubblici della città, le Terme del Nettuno con il più grande mosaico conservato di Ostia, il Teatro che, insieme al piazzale delle Corporazioni, costituisce uno dei più suggestivi complessi della città. La visita guidata illustrerà poi le principali tipologie abitative della città: come la domus di Amore e Psiche o della Fortuna Annonaria rivestite di splendide decorazioni in marmo policromo e mosaici; le insulae, antenate dei moderni condomini, come il caseggiato degli Aurighi.

A seguire le Terme del Foro, il Thermopolium, l’antenato del nostro ristorante, il Piazzale delle Corporazioni.

Al termine della visita, pranzo libero e partenza per il rientro a Mantova, con soste lungo il percorso. Arrivo previsto in serata.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE (min. 18 partecipanti): euro 648,00

La quota comprende:

  •  Viaggio in pullman riservato ad uso esclusivo
  •  Tour leader per tutta la durata del viaggio
  •  3 pernottamenti in hotel***/**** con sistemazione in camera doppia con trattamento di mezza pensione, prima colazione e cene con acqua e vino incluse
  •  Tassa di soggiorno
  •  Tutte le visite guidate come da programma
  •  Ingressi al parco Archeologico di Ostia, al giardino di Ninfa, al Castello Caetani, alla cattedrale di Anagni e al Palazzo di Bonifacio VIII
  •  Offerte per le visite delle abbazie di Valvisciolo, Fossanova, Casamari e Trisult
  •  Assicurazione assistenza sanitaria

La quota non comprende:
• Pasti e bevande non menzionati alla voce “la quota comprende”
• Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “La quota comprende”

Supplementi:
• Supplemento per camera singola: euro 88,00
• Assicurazione annullamento per persona in camera doppia euro 25,00
• Assicurazione annullamento per persona in camera singola euro 30,00

Per confermare l’iscrizione al viaggio è necessario versare un acconto di euro 200,00
entro il 22 febbraio 2024

(l’acconto verrà restituito nel caso in cui non sia raggiunto il numero minimo di partecipanti).

Saldo entro il 25 marzo 2024

N.B.:
Per motivi organizzativi, l’ordine delle visite potrebbe essere modificato, mantenendo inalterato il contenuto del viaggio.
Eventuali intolleranze o allergie alimentari vanno segnalati all’atto della prenotazione. Sarà nostra cura, fare tutto il possibile per ottenere la disponibilità dei ristoratori.
Nel caso di mancato raggiungimento di min. 18 partecipanti, Cosmik Tours si riserva la possibilità di rivalutare la quota di partecipazione o annullare l’iniziativa.

Penali:
Dalla conferma a 60 giorni (lavorativi) —> 30%
Da 59 a 30 giorni (lavorativi) —> 60%
Da 29 a 15 giorni (lavorativi) —> 80%
Da 14 a 0 giorni (lavorativi) —> 100%

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lazio da scoprire – 25/28 aprile 2024”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *